La valle si apre ad anfiteatro costellato a pelle di leopardo dai rioni e dai casali…

Disposti a scacchiera alcuni si propendono fino alle giogaie petrose dei monti, altri si nascondono all’ombra delle selve di castagno, altri si distendono digradanti a valle tra i vigneti ebbri di sole …”

il Sannio e la Valle Vitulanese. E’ in questa terra ed in questi luoghi che affondano le nostre radici: Vitulano e La valle Vitulanese: superfici incontaminate, dedite all’ agricoltura ed alla pastorizia che danno vita ai nostri vini ed al nostro olio. Circondata dai monti Taburno e Camposauro sorge la nostra tenuta votata all’ allevamento di viti autoctone : Aglianico e Falanghina e dove si estendono i nostri uliveti la cui coltivazione piu’ tipica é quella dell’ olivo “a pizzo di passero” – Ortice .

Da generazioni la nostra famiglia si e’ dedicata alla coltivazione dell’ uva e delle olive per produrre vini nonchè oli genuini da consumare durante l’ anno e per deliziare parenti ed amici.
Nel 2007 abbiamo dato vita ad una cantina moderna ma architettonicamente in sintonia con la valle e con il territorio, al fine di custodire e far conoscere ai nostri clienti la vera tradizione vitivinicola di questa terra meravigliosa.
Oggi, dopo quasi un ventennio, i nostri prodotti seppur con diverse trasformazioni estetiche, si propongono ai nuovi consumatori e si affacciano ai nuovi mercati con la stessa passione iniziale conservando i sapori e le tradizioni di sempre .
Venite numerosi a visitarci! Assaggerete i nostri prodotti, perche’ la convivialità è certamente uno dei grandi piaceri della vita :permette di soddisfare le gioie dei sensi e nello stesso tempo di comunicare con gli altri, coltivare i rapporti sociali e interpersonali, esprimere cultura, gusto, armonia, civiltà

Amiamo il nostro territorio, la nostra terra e da anni promuoviamo una viticultura ecosostenibile nel rispetto della biodiversita’ del suolo e dei terreni che circondano le nostre coltivazioni e avendo cura delle nostre piante che sono tradizionali ed autoctone del territorio. Tutto ciò ci porta a limitare l’uso delle sostanze chimiche e ad utilizzare essenzialmente concime organico ovvero concime bovino maturo ed i raspi, frutto della vinificazione dell’ uva . Gli scarti della potatura invernale vengono conferiti ad aziende e trasformati in cippato ed energia a biomassa, mentre la vinaccia viene consegnata alle distillerie per ricavarne la grappa.
Tutto si ricicla e si trasforma in cantina, anche i rifiuti! Infatti, coerenti coi nostri principi, cerchiamo di recuperare tutto il materiale come carta, vetro, sugheri usati per riutilizzarli o per smaltirli separatamente. Sfruttiamo inoltre l’energia solare per il funzionamento delle attrezzature che sono tutte a basso consumo energetico ; ci stiamo organizzando per partecipare a vari progetti che certifichino e premino la nostra filosofia Green...